Bretelle Albert Thurston

Le originali bretelle Albert Thurston sono eleganti, artigianali, ideate e create esclusivamente in Inghilterra con materiali e tessuti di alta qualità.

Da quelle classiche a quelle in fantasia le bretelle sono un accessorio che si sposa con qualsiasi look e che puoi indossare sia in occasioni più eleganti che in serate informali.


Visualizzati da 1 a 34 (di 34 articoli)
 

Le bretelle uomo sono un accessorio moda dallo stile inconfondibile e dal gusto retro di cui Albert Thurston si fa portavoce dal 1822, anno in cui le inventò.

Quelle originali Albert Thurston si distinguono nel mercato per avere mantenuto ancora oggi le caratteristiche tipiche di un tempo. Si riconoscono dai dettagli e dalla cura nelle rifiniture, sono resistenti e durevoli nel tempo, ti accompagneranno in molte occasioni rimanendo sempre belle.

Ma quale forma di bretelle scegliere?

Esistono 2 principali forme di bretelle:

  • La forma classica è quella con intreccio a y, si intende che i due nastri si uniscono dietro alla schiena andando a creare un'unica cinghia che si va ad allacciare al centro del girovita posteriore.
    Questo è il modello più formale ed elegante che puoi facilmente abbinare ad una camicia classica e a un abito su misura.
  • L'intreccio a x prevede che i due nastri si incontrino dietro la schiena ma proseguono in maniera separata andandosi ad allacciare in due posizioni differenti nel girovita posteriore. Solitamente queste bretelle sono adatte anche ad occasioni più casual e si possono utilizzare con abiti e camicie business da lavoro in quanto molto confortevoli. Rispetto a quelle con la forma ad y, infatti, danno maggior sostegno e stabilità.

Bretelle uomo con bottoni o con clip

Se cerchi una soluzione pratica e più casual allora ti proponiamo le bretelle uomo con clip. Le bretelle inglesi di Albert Thurston hanno clip con rifiniture in nichel, queste si attaccano facilmente e saldamente al girovita dei pantaloni. Si possono utilizzare con qualsiasi tipo di pantalone, anche quelli privi di passanti per la cintura, ma attenzione a quelli dai tessuti delicati in quanto la pressione delle clip potrebbe rovinarli.
Sono consigliati anche con i jeans per un look sportivo e di tendenza.

Le bretelle con bottoni sono un accessorio da abbinare invece ad un abbigliamento classico ed elegante.
Queste bretelle si allacciano ai bottoni cuciti sul girovita dei pantaloni attraverso i cosiddetti "baffi", attacchi con occhielli realizzati in pelle.
Al posto dei baffi, le bretelle per bottoni possono avere anche le asole, quelle di Albert Thurston sono realizzati in passamaneria arricchiti da inserti in pelle.
Lo svantaggio delle bretelle con asole o con i baffi è che richiedono di essere utilizzate solo con pantaloni dotati di bottoni. Un valido escamotage può essere quello di scegliere le bretelle dotate sia di asole che di clip e usare l'uno o l'altro a seconda dell'occasione. Altrimenti è possibile acquistare i nostri bottoni con clip, che consentono di utilizzare le bretelle senza cucire i bottoni su tutti i pantaloni.

Tessuti e colori delle bretelle

Le bretelle uomo sono realizzate sia con materiali rigidi che in tessuti più elastici. Si dice che più le bretelle sono rigide più sono adeguate ad abiti formali, quelle di Albert Thurston sono realizzate in barathea, un tessuto formale morbido ma resistente.

Le bretelle inglesi in tessuto elastico – che solitamente troviamo con clip - sono indicate in contesti casual e sportivi. Sono disponibili nelle misure 35mm o 32 mm.
Altre soluzioni, ancora più ricercate, sono le bretelle in lino o in seta.

Nel nostro Shop online CamicieriadiComo.it ne puoi trovare di diversi modelli: bretelle in fantasia, in tinta unita, a righe... Per le cerimonie spazio alla tinta unita, le bretelle blu scuro, ad esempio sono il passepartout perfetto in molte occasioni e si abbinano facilmente ad una classica camicia bianca. Per contesti meno formali o semplicemente per chi vuole osare con stile abbiamo le bretelle in fantasia: con disegni divertenti, a pois, con colori sgargianti o con motivi floreali

Come abbinare le bretelle?

Le bretelle si abbinano perfettamente ad una camicia sartoriale. Se vuoi andare sul sicuro puoi indossare una camicia classica con bretelle in tinta unita o a righe e dare un tocco in più con un papillon e una pochette abbinati.
Per un look trendy ti consigliamo una camicia casual abbinata ai jeans e a bretelle in fantasia... riuscirai sicuramente a distinguerti dagli altri.
Infine se il tuo completo prevede una cravatta meglio optare per tonalità coordinate, magari tono su tono o con stampa a righe per slanciare la figura e per ridurre al minimo i contrasti cromatici.

La storia delle Bretelle

Le bretelle oggi sono apprezzate specialmente per il loro tocco di classe estetico, il compromesso perfetto tra l'elegante stile British e un look più casual per tutti i giorni. Eppure, sono un accessorio integrante del guardaroba maschile da oltre 200 anni.
La loro origine risale alla Rivoluzione Francese. Con l'insorgenza del moto rivoluzionario dei "Sanculotti" (Sans-Culotte), si diffonde il rifiuto di indossare i pantaloni corti, appunto le culotte. Come forma di ribellione in opposizione agli aristocratici francesi, gli uomini decidono di portare pantaloni lunghi senza bottoni, sorretti da due strisce di stoffa che passano sopra le spalle, ossia le bretelle. Ma agli inizi dell'Ottocento, quando anche Napoleone inizia ad indossarle, anche l'aristocrazia francese si lascia sedurre da questo accessorio.
La moda inizia così a diffondersi rapidamente in Europa tra gli uomini di tutte le classi sociali. Se fino ad allora erano delle cinghie di stoffa grossolane allacciate ai pantaloni, le bretelle per come le conosciamo oggi nascono nel 1820 a Londra per mano di Albert Thurston. Nell'emporio di Panton Street 27 di Haymarket, Thurston produce e vende le tradizionali bretelle da uomo inglesi ai gentlemen e ai "pezzi grossi" londinesi del ceto più elevato.

Le sue bretelle erano (e sono tutt'ora) capi d'abbigliamento così raffinati e di impeccabile fattura, che venivano indossate sia per uno scopo funzionale che estetico, riscuotendo enorme successo in tutto il mondo. Un aneddoto che conferma l'autorevolezza del marchio Albert Thurston riguarda un'intervista all'attore Ralph Richardson del 1939. Quando gli venne chiesto cosa pensasse dello scoppio della Guerra e come avrebbe fronteggiato alle eventuali carestie, rispose ironicamente che sarebbe andato a comprare una mezza dozzina di bretelle Albert Thurston nel caso in cui le forniture avessero dovuto scarseggiare. Inoltre, nel 1851, in occasione della Great Exhibition di Hyde Park (la prima esposizione delle opere industriali londinesi), Thurston ricevette una menzione d'onore per gli elevati standard qualitativi e l'eccellenza delle sue bretelle.
Agli inizi del Novecento le bretelle attraversarono una nuova evoluzione che ne determinò ancora più il successo: vennero prodotte in tessuto elasticizzato e anziché fare le taglie, furono inseriti nelle cinghie della bretella dei regolatori di lunghezza, per un comfort assicurato per qualsiasi tipo di fisicità.
Con l'avvento della Prima Guerra Mondiale e l'obbligatorietà delle cinture nelle divise militari, le bretelle iniziarono a perdere la loro notorietà. Ma si sa, la moda è ciclica. E proprio alla fine degli anni '80 del Novecento, i figli di papà di Wall Street rispolverano questo accessorio, abbellendo i loro look per uno stile inconfondibile.
Oggi le bretelle sono ritornate di moda e sono l'accessorio fashion perfetto per tutte le occasioni di ogni uomo che ama vestirsi bene.